Salta al contenuto principale

Camera, 'chiamata' al mondo della ricerca e delle università per l’utilizzo dell’IA a supporto del lavoro parlamentare. Presentazione progetti fino al 31 maggio 

Contenuto

notizia pubblicata il 9 Febbraio 2024

Scarica la manifestazione di interesse e il report del Comitato

Camera, 'chiamata' al mondo della ricerca e delle università per l’utilizzo dell’IA a supporto del lavoro parlamentare. Presentazione progetti fino al 31 maggio 

La Camera si rivolge al mondo della ricerca e dell’università per l’utilizzo dell’intelligenza artificiale a supporto del lavoro parlamentare. I progetti possono essere inviati fino al 31 maggio. In fondo a questa pagina è scaricabile la manifestazione di interesse con tutti i dettagli per aderire. 
L'iniziativa è stata lanciata in Sala della Regina mercoledì 14 febbraio. Nell'occasione il Comitato di vigilanza sull’attività di documentazione ha presentato il proprio report di circa un anno di attività (pure scaricabile a fondo pagina). Il Presidente della Camera Lorenzo Fontana ha sottolineato: "L'intelligenza artificiale cerca di imitare l'uomo nel ragionamento, nell'apprendimento, nella pianificazione e nella creatività. Ma non deve essere un nostro sostituto. Va infatti mantenuta la sua natura di strumento destinato a servire l'umanità e non viceversa. E per realizzare questa finalità deve essere aperta, comprensibile, trasparente, partecipata".
 "Auspico l'apertura - ha aggiunto il Presidente - di un confronto tra le istituzioni per mettere insieme tutti i progetti avviati e tutte le idee in fase di sviluppo e di realizzazione, per valorizzare il nostro patrimonio legislativo e di informazione. Questo confronto contribuirà a creare una strada italiana, condivisa tra le istituzioni, per l'utilizzo di queste tecnologie". 
“La nostra linea di indirizzo è di profondo equilibrio: né apocalittici né integrati – ha affermato Anna Ascani, vicepresidente della Camera e presidente del Comitato – per dirla con parole che rendono bene il dibattito su un tema ancora troppo spesso ridotto a prese di posizione pregiudiziali. Siamo consapevoli e seriamente impegnati nel comprendere come minimizzare i rischi per massimizzare le opportunità a beneficio dei cittadini”.
All’incontro erano presenti i componenti del comitato, tra cui le deputate Ilaria Cavo e Rosaria Tassinari. I relatori - i professori Paolo Benanti, Rita Cucchiara, Gianluca Misuraca - hanno illustrato i profili etici e tecnologici alla base delle proiezioni di sviluppo e utilizzo dell'Intelligenza artificiale generativa. 

Nel dettaglio, la manifestazione di interesse è rivolta a giovani studiosi, ricercatori, centri di competenze universitari, enti di ricerca e intende raccogliere progetti di utilizzo dell'Intelligenza artificiale generativa per reperire e organizzare informazioni qualificate, per supportare la predisposizione degli atti di iniziativa, per far conoscere la documentazione e l’attività parlamentare in modo più completo e inclusivo.